Trattamento Economico

Indennità di controllo dello spazio marittimo

Indennità di controllo dello spazio marittimo

Indennità di controllo dello spazio marittimo per il personale in servizio presso i centri VTS (Vessel Traffic Services).

Questo articolo “Indennità di controllo dello spazio marittimo” fa parte della raccolta Trattamento Economico. Questo breve compendio (non ufficiale) è stato redatto per fornire al personale delle forze armate e di polizia un ausilio per la consultazione delle disposizioni vigenti.

CONSULENZA PSICOATTITUDINALE

Requisiti necessari:

  • essere in possesso dell’abilitazione per il controllo dello spazio marittimo;
  • prestare servizio presso i centri di controllo dello spazio marittimo (Vessel traffic services).

L’importo è stato fissato al:

  • 155% dell’indennità di base.

Non è cumulabile:

  • Con le altre indennità fondamentali:
    • indennità di impiego operativo di base; 
    • indennità di impiego operativo per reparti di campagna; 
    • indennità di impiego operativo per reparti di campagna di pronto intervento (c.d.:  supercampagna); 
    • indennità di imbarco; 
    • indennità di aeronavigazione; 
    • indennità di volo; 
    • indennità per il controllo dello spazio aereo.

Maggiorazione (c.d. “trascinamento”)

  • la percentuale spettante a titolo di trascinamento è del 2,75%.

Leggi anche: Maggiorazione indennità operative (c.d. trascinamento)

Tabella indennità VTS (Vessel Traffic Services)


Riferimenti:
– art. 3 della legge n. 78/83;
– art. 5  della legge 7 marzo 2001 n. 51;
– D.P.R. 16/04/2009 nr. 52;
– Circolare MD_GMIL IV SGR 0471780.


Torna all’indice:
Trattamento Economico <<<

Sostieni DIFESA.blog

DIFESA.blog è sempre gratuito ed è sorretto da un gruppo di volontari. Per questo il tuo contributo è molto importante. Basta una piccola donazione. Grazie!

Condividi questo articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.