venerdì, Giugno 14, 2024

Approfondimenti

Informazioni classificate in Italia

informazioni classificate

Informazioni classificate in Italia: cosa sono e come vengono gestite. Leggi l’articolo per saperne di più.

Le informazioni classificate sono soggette a regolamenti e normative specifiche per garantirne la protezione e la sicurezza. In Italia, le informazioni classificate sono disciplinate dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 12 Giugno 2009 nr. 7, che stabilisce i livelli di segretezza, i criteri per la classificazione e i soggetti con il potere di classificare. Il Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza (DIS) è l’organismo governativo responsabile della protezione della Sicurezza Nazionale e della classificazione delle informazioni riservate.


Leggi anche: La sicurezza nazionale: quel sottile equilibrio


In Italia, le informazioni possono essere classificate in quattro livelli: Segretissimo, Segreto, Riservatissimo e Riservato. Questa classificazione è applicata alle informazioni contenute in documenti amministrativi, come rapporti, comunicazioni, note e file elettronici di particolare “sensibilità”.

L’accesso alle informazioni classificate è subordinato al rilascio di un’autorizzazione chiamata N.O.S. (Nulla Osta di Segretezza), che certifica la possibilità di accedere fino ad un certo livello. I dipendenti pubblici che hanno accesso a informazioni classificate sono tenuti a sottoscrivere un documento che ne impedisce la divulgazione senza autorizzazione.

L’Italia partecipa a programmi e iniziative di sicurezza internazionale con paesi membri dell’OTAN/NATO e ha stabilito accordi bilaterali e multilaterali per la classificazione, la gestione e la protezione delle informazioni classificate condivise. Per esempio, l’accordo di scambio di informazioni tra Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Australia e Nuova Zelanda, noto come il programma “Five Eyes”, è stato creato per cooperare nella raccolta, nell’analisi e nella valutazione di informazioni rilevanti per la sicurezza nazionale.

Le informazioni scambiate nel contesto di questo programma sono considerate altamente riservate e soggette a una rigorosa classificazione e protezione. Anche altri paesi, come l’Italia, partecipano ad accordi di cooperazione in materia di sicurezza internazionale, come il programma “Nine Eyes” o il programma “Fourteen Eyes”.


Leggi anche: Difesa Nazionale


La classificazione delle informazioni è quindi un aspetto fondamentale della sicurezza, poiché consente di proteggere le informazioni sensibili e di prevenire la loro divulgazione non autorizzata, garantendo così la sicurezza nazionale e internazionale.

di OR-4


Link utili:
Sicurezzanazionale.


Visita la nostra sezione Approfondimenti >>>

Condividi questo articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DIFESA.blog è sempre gratuito ed è sorretto da un gruppo di volontari. Per questo il tuo contributo è molto importante. Basta una piccola donazione. Grazie!