domenica, Maggio 19, 2024

Licenze e permessi

Congedo di paternità obbligatorio

congedo di paternità obbligatorio

Congedo di paternità obbligatorio per tutti i lavoratori dipendenti, incluso il personale delle forze armate e delle forze di polizia.

Questo breve articolo “Congedo di paternità obbligatorio” fa parte della nostra raccolta Licenze e permessi forze armate e di polizia. Un compendio (non ufficiale) redatto per fornire al personale in divisa un ausilio per la consultazione delle disposizioni vigenti. 

Cos’è il congedo di paternità obbligatorio?

Il congedo di paternità è l’astensione dal lavoro che spetta al padre lavoratore nel periodo che va dai 2 mesi precedenti la data presunta del parto ed entro i 5 mesi dalla nascita. E’ una misura introdotta per migliorare la conciliazione tra attività lavorativa e vita privata per i genitori e i prestatori di assistenza, al fine di conseguire la condivisione delle responsabilità di cura tra uomini e donne e la parità di genere in ambito lavorativo e familiare.

!!!ATTENZIONE!!! Durante il congedo di paternità obbligatorio il trattamento economico viene attribuito per intero.

Quanto dura il congedo?

Il padre si astiene dal lavoro per un periodo di 10 giorni, in caso di parto plurimo i giorni di congedo diventano 20.

Tali giorni:

  • non sono fruibili ad ore;
  • possono essere utilizzati anche in via non continuativa;
  • sono da computare escludendo dal calcolo i giorni festivi e non lavorativi;
  • sono fruibili anche durante il congedo di maternità della madre lavoratrice;
  • spettano anche in caso di morte perinatale del figlio, da fruire nell’ambito del suddetto arco temporale;
  • sono riconosciuti anche al padre adottivo o affidatario, nonché al padre che fruisce del congedo di paternità alternativo (concesso per gravi motivi).

Leggi anche: Licenza Straordinaria per gravi motivi


Come richiederlo?

Il militare padre deve presentare la domanda in forma scritta al proprio Comando, con indicazione dei giorni in cui intende fruire del congedo almeno 5 giorni prima.

Che differenza c’è tra congedo parentale e congedo di paternità?

Il congedo parentale è il diritto ad un periodo di 10 mesi di astensione dal lavoro spettante sia alla madre sia al padre lavoratori, da ripartire tra i due genitori e da fruire nei primi 12 anni di vita del bambino e prevede una riduzione dello stipendio.


Riferimenti Normativi:
Decreto Legislativo 30 giugno 2022, n. 105;
– direttiva (UE) 2019/1158;
– Circolare M_D AB05933 0464620 del 12.08.2022.


Torna al compendio LICENZE, PERMESSI E RIPOSI >>>

Condividi questo articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DIFESA.blog è sempre gratuito ed è sorretto da un gruppo di volontari. Per questo il tuo contributo è molto importante. Basta una piccola donazione. Grazie!