Sentenza n. 5281/2021

Sentenza n. 5281/2021 del Tribunale di Roma

Sindacati e Rappresentanza

UNARMA: un’altra sentenza importante per i diritti sindacali. La Sentenza n. 5281/2021 del Tribunale di Roma Sezione Lavoro.

Pubblichiamo il commento del segretario generale di Unarma sulla sentenza n. 5281/2021 del Tribunale di Roma Sezione Lavoro.

ARTICOLI MILITARI

“La partita si chiude al 90° minuto” queste le parole utilizzate dal Segretario Generale Antonio Nicolosi per commentare la Sentenza n. 5281/2021 del Tribunale di Roma Sezione Lavoro, con il quale viene revocata l’ordinanza emessa dallo stesso Tribunale che, in data 01/08/2020, aveva dichiarato il difetto di Giurisdizione del giudice Ordinario circa il ricorso avverso il trasferimento per incompatibilità ambientale per un segretario di Unarma.

“Una sentenza importante che ribadisce, ancora una volta, come la giurisdizione circa le controversie riconducibili alle condotte antisindacali sia del Giudice Ordinario. Importante è stato qui il lavoro svolto dai legali della nostra Associazione, in particolare l’avvocato Angelo Guanciale, che ha permesso di ristabilire quel senso di giustizia che sembrava esser venuto meno.” Lo stesso Nicolosi ha poi concluso la sua intervista auspicandosi che “il Comando Generale dia risalto a questa sentenza così come, nella missiva 36/15-59-2-2017 datata 10/08/2020, aveva enfatizzato la precedente ordinanza oggi revocata.”

ARTICOLI MILITARI

In conclusione, con grande soddisfazione, riportiamo quanto espunto dal testo “comunque, al di là di ogni considerazione di carattere soggettivo, il giudice non può che attenersi all’orientamento espresso dalle Sezioni Unite della Cassazione, per il quale, in caso di condotta antisindacale plurioffensiva derivante dal trasferimento, senza preventivo nulla osta dell’organizzazione sindacale di appartenenza, del dirigente sindacale, la controversia ai sensi dell’art. 28 dello statuto dei lavoratori è devoluta alla giurisdizione del giudice ordinario anche nel caso in cui la condotta afferisca a un rapporto di lavoro pubblico non contrattualizzato ( Cass. Civ., Sezioni Unite n°239 del 09/02/2015 con riferimento a trasferimento di appartenente al corpo di polizia penitenziaria), come, appunto nel caso di specie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.